La via maestra

Galleria

  La via maestra Il documento in difesa della Costituzione firmato da Lorenza Carlassare, Don Luigi Ciotti, Maurizio Landini, Stefano Rodotà, Gustavo Zagrebelsky 1. Di fronte alle miserie, alle ambizioni personali e alle rivalità di gruppi spacciate per affari di Stato, invitiamo i cittadini a non farsi distrarre. Li invitiamo a interrogarsi sui grandi problemi della nostra società e a … Continua a leggere

Il rais che porta al disastro il Paese

Tratto da : Silvio il rais che porta al disastro il Paese di EUGENIO SCALFARI del 25 agosto 2013  sondaggi, per quel che valgono, sono controversi. Dopo la sentenza di condanna definitiva secondo alcuni il Pdl sarebbe in leggera ripresa e supererebbe il Pd; secondo altri sarebbe invece in ulteriore caduta. Comunque i messaggi di Berlusconi sono ancora ascoltati da … Continua a leggere

SUL PRESIDENZIALISMO (ALLA FRANCESE)

SUL PRESIDENZIALISMO (ALLA FRANCESE) “Ogni costituzione è un’arma politica, attraverso la quale un partito vincitore cerca di consolidare la propria vittoria e trasformare gli avversari in vinti”. Maurice Duverger. “Le costituzioni sono cattive quando il controllo può divenire invadente al punto di paralizzare l’esecutivo, oppure quando l’esecutivo diventa onnipotente al punto di annientare il controllo”. “Senza contropoteri costituzionali – così … Continua a leggere

SITUAZIONE CAMORRA (3^ PARTE)

  La Camorra e le altre mafie Camorra e Cosa Nostra La Camorra ha intrattenuto vari rapporti con Cosa Nostra. Elementi di spicco della mafia siciliana (come Salvatore Riina e Leoluca Bagarella) si sono trovati a contatto con famiglie camorristiche come i Nuvoletta e facenti parte della Nuova Famiglia. Camorra e ‘Ndrangheta Nel corso del ‘900 vi sono stati vari … Continua a leggere

SITUAZIONE CAMORRA (2^ PARTE)

    Sono stati sciolti per Camorra in Campania più di 70 comuni fino ad oggi. Elenco parziale comuni sciolti almeno una volta   Acerra (NA), Arzano (NA) (nel 2008), Afragola (NA) (nel 1999 e nel 2005), Boscoreale (NA)- sciolto due volte, Brusciano (NA), Casandrino (NA) – sciolto due volte (una nel 1991), Carinola (CE), Casalnuovo (NA), Casapesenna (CE) – … Continua a leggere

SITUAZIONE CAMORRA (1^ PARTE)

  Come è organizzata in questo momento la camorra in Campania (e non solo)?  Va in primo luogo detto, anche se è storia già nota, che la camorra, come organizzazione unitaria, non esiste e, a parte i due unici tentativi operati anni or sono da CUTOLO e da ALFIERI, non è mai esistita, per diverse ragioni tra cui quella di … Continua a leggere

IN NOME DI DIO : MOZIONE DI SFIDUCIA, SUBITO!

IN NOME DI DIO : MOZIONE DI SFIDUCIA, SUBITO!   Mercoledì, 9 novembre 2011           Ieri, alla Camera dei Deputati, un’altra occasione è stata sprecata per mandare a casa il nostro infausto governo e chi indegnamente lo presiede, diventati un incubo per tutti coloro che guardano con apprensione alle sorti dell’Italia.         Un’altra occasione è stata sprecata da chi, … Continua a leggere

PIERO CALAMANDREI: Sulla scuola pubblica

(Discorso pronunciato da Piero Calamandrei al III congresso dell’Associazione a Difesa della Scuola Nazionale, a Roma l’11 febbraio 1950) “Facciamo l’ipotesi, così astrattamente, che ci sia un partito al potere, un partito dominante, il quale però formalmente vuole rispettare la Costituzione, non la vuole violare in sostanza. Non vuole fare la marcia su Roma e trasformare l’aula in alloggiamento per … Continua a leggere

NANNI MORETTI OGGI SU REPUBBLICA

Le parole del Caimano nel finale del film sono identiche a quelle pronunciate negli ultimi tre giorni da Berlusconi nei suoi interventi pubblici. Dico identiche, non simili: identiche. Sembra quasi che abbia rivisto il film e ne abbia mandato a memoria quelle parole. Effettivamente, “sembra che il finale del Caimano sia esattamente il Berlusconi di questi giorni”. Moretti però le … Continua a leggere

SI SALVI CHI PUO’

Come è strano. Da molti giorni, forse da molti mesi, ci si attendeva dai cittadini italiani, di Roma, Milano, Torino, di tutte le più importanti e vitali città del nostro paese, una reazione spontanea e doverosa: quella di scendere in piazza e manifestare chiedendo finalmente che si allontanasse in modo definitivo dai palazzi del potere e dalle poltrone cui è … Continua a leggere